Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.  
News e manifestazioni Promozioni soci Le nostre offerte Intranet

La cooperazione
La nostra storia
Statuto
Dove siamo
Carta in cooperazione
Contatti
 
Servizi
 Vendo / Compro
 Parla con noi
I nostri negozi
 Cavedine
 Vigo Cavedine
 Brusino
 Lasino
 Baselga del Bondone
 Drena
 Padergnone
Link utili
Meteo Trentino
Trentino Trasporti
Federazione / Sait
Comune Cavedine
 Informazioni utili
 Le realtÓ locali
  

   - Cos'è una Cooperativa -


Una cooperativa è un'impresa di persone che si riuniscono per soddisfare un bisogno comune o per tutelare un interesse comune (di consumatori, risparmiatori, fruitori di servizi, lavoratori ecc.). L'articolo 45 della Costituzione ne riconosce la funzione sociale, caratterizzata dalla mutualità e dall'assenza di finalità speculative. La cooperativa è un'impresa particolare, in cui la persona - e quindi il socio - prevale nettamente sull'elemento economico, toccando la sfera del sociale, quella economica e non ultima quella culturale. I bisogni dell'uomo e la solidarietà sono al centro del suo agire. Il profitto è una condizione operativa da rispettare, per essere efficienti e garantire la crescita sociale ed economica dei soci, ma non è quella rilevante.
La cooperativa è caratterizzata da due elementi forti:

  • la democrazia nella gestione dell'impresa (una testa, un voto)
  • Il fine mutualistico

Per fondare una cooperativa è necessario un atto costitutivo, formalizzato presso un notaio, cui va aggiunto uno statuto, un documento che contiene le norme che regolano il funzionamento della società. La nuova cooperativa deve essere iscritta nel Registro delle Imprese, presso la Camera di Commercio e nel Registro Provinciale delle Cooperative. La nuova attività va anche segnalata presso l'Agenzia delle Entrate, aprendo una posizione fiscale.

La legge indica in 9 il numero minimo di soci necessario per fondare una società cooperativa. Ma esistono delle eccezioni: per le piccole società cooperative, impostate su un alto livello di qualificazione professionale, come le libere professioni, bastano 3 soci.

Per formare una cooperativa di consumo sono necessari almeno 50 soci, per costituire una Cassa Rurale ne sono sufficienti 30; 15 per le cooperative di lavoro.

La gestione di una società cooperativa è basata sul principio democratico.

  - Essere Socio: diritti e doveri -

Per essere soci di una cooperativa è necessario avere almeno 18 anni.
Gli statuti delle varie cooperative possono chiedere inoltre altri requisiti minimi, come la residenza in determinati comuni o precisi profili professionali.

Ogni socio di cooperativa, per legge, ha diritto:

  • di voto attivo e passivo (cioè votare e poter essere votati nelle cariche sociali)
  • di ispezionare il libro dei soci e dei verbali (principio di trasparenza)
  • di usufruire dei servizi della cooperativa
  • di partecipare all'assemblea dei soci

Ogni socio di cooperativa, per legge, ha il dovere di:

  • conferire/versare le quote sociali e/o i prodotti
  • pagare la tassa d'ingresso
  • osservare le delibere
  • rispettare lo statuto
  • collaborare agli scopi sociali

 

  - Perchè la Famiglia Cooperativa è "diversa" -

1. Scopo mutualistico e non solo profitto.
Lo scopo delle altre società è la realizzazione di profitti e la loro divisione in proporzione alle azioni o alle quote possedute. Le cooperative, invece, hanno scopo mutualistico, ovvero assicurano ai soci il lavoro (cooperative di produzione e lavoro, sociali), beni di consumo (cooperative di consumo), credito (banche di credito cooperativo) o servizi (cooperative agricole, ecc.) a condizioni migliori e più remunerative. Nelle cooperative gli avanzi di gestione rimangono nel patrimonio sociale e possono essere destinati agli investimenti ed allo sviluppo delle attività d'impresa ed alla istituzione di servizi comuni. Gli utili sono un patrimonio di comunità che si passa da generazione a generazione.

2. Capitale variabile e porta aperta.
Il capitale sociale delle cooperative è variabile, per effetto del principio della "porta aperta", che consente ai soci il libero ingresso e la libera uscita. Così non accade nelle altre società. Nelle cooperative ogni socio persona fisica ha un solo voto nelle assemblee (una testa un voto). Tutti i soci hanno eguali diritti e gli stessi obblighi. Inoltre, i soci devono possedere i necessari requisiti per svolgere la loro attività nella cooperativa.

 

 


Nel sito

Google



Enogastronomia
 Le ricette
 La terra Produce
Cosa Visitare
 I laghi
 I castelli
 Le passeggiate